XIN YI QUAN

 

Xin Yi Quan significa “pugilato del cuore e della mente”; lo stile “Liu He Xin Yi Quan” è il più antico ramo di questa arte marziale cinese che ha mantenuto inalterate tutte le sue caratteristiche marziali. Si differenzia dagli altri stili più moderni sia per l’attenzione rivolta allo sviluppo della consapevolezza intuitiva che all’istinto selvaggio nel combattimento.

L’allenamento principale consiste nell’acquisire “lo spirito ed il corpo” animale e sviluppare un agire naturale, potente e istintivo. Il suo nome completo è Liu He Shi Da Xing Xinyi Quan (letteralmente: il “Pugilato della Cuore-Mente e dell’ Intenzione dei Dieci Animali e delle Sei Armonie”) ma viene comunemente abbreviato in Liu He Xin Yi Quan.
XIN YI QUAN nella scuola NEI DAN (Italia)/WACIMA (Worldwide Association for Chinese Internal Martial Arts).

Lignaggio

Lu Song’gao, morto all’inizio degli anni Sessanta, fu il primo a diffondere l’arte.

maestro lu song'gao

E’ stato un ottimo combattente ed ha insegnato a molti discepoli, tra cui Yu Hua Long.

maestro Yu Hualong

L’allievo più noto di quest’ultimo, è il maestro Xu Guo Ming (conosciuto come George Xu) si è trasferito alla metà degli anni Ottanta a San Francisco negli Stati Uniti e da allora si è completamente dedicato alla diffusione delle arti marziali interne cinesi (Xinyi, Bagua, Taiji) nel mondo occidentale.

maestro george xu

In Italia il maestro George Xu tiene annualmente seminari residenziali su invito della Nei Dan School del maestro Flavio Daniele di Bologna.

maestro flavio daniele

Il maestro Davide Ronchetti, insegnante del Centro Sportivo RONIN,  pratica col maestro F. Daniele da diversi anni le arti marziali interne (Xin Yi Quan e Tai Ji Quan stile Yang e stile Chen, Ba Gua Zhang) e partecipa ai seminari del maestro George Xu.

maestri

Davide Ronchetti tra i maestri George Xu, Liu Bo Xue, Flavio Daniele

Davide Ronchetti con il M° Wu Wen Wei dello Xin Yi Liu He

Davide Ronchetti con il M° Wu Wen Wei dello Xin Yi Liu He

Similitudini e differenze con gli altri stili interni

Lo Xin Yi Quan è uno stile interno come il Taiji Quan e il Bagua Zhang, le tre cosiddette “Arti sorelle”. Il praticante di stili interni cerca di produrre la forza elastica interna che, per esprimersi usa il corpo in modo indiretto e può essere accresciuta negli anni; pertanto è virtualmente illimitata, al contrario della forza esterna che è prodotta direttamente dal corpo e decresce con l’avanzare dell’età. L’altro contenuto sostanziale degli stili interni è il tempo dedicato all’allenamento e al potenziamento delle proprie capacità mentali. La differenza sostanziale tra le varie arti interne consiste nel fatto che ognuna di esse ha una metodologia di allenamento ed una strategia di combattimento diverse.

Caratteristiche del Liu He Xin Yi Quan:

I dieci animali
L’allenamento sui dieci animali non è basato sulla pura imitazione della gestualità ma soprattutto sulla identificazione con le caratteristiche istintuali (xin yi/cuore-mente) che li contraddistinguono. Ogni animale evocato allena una particolare qualità gestuale e dinamica. Nello Xin Yi Quan questo aspetto viene detto “Gusto Animale”.

Attraverso un processo di identificazione si impara a cogliere lo spirito dell’animale che stiamo imitando e soprattutto a sviluppare il movimento naturale e spontaneo del corpo nello spazio. La struttura del corpo umano non è molto diversa da quella di un animale, ma è posizionata diversamente nello spazio e ciò determina alcune differenze fondamentali. Soltanto l’uso sapiente delle metodiche di allenamento create nel corso dei secoli dai maestri dello Xin Yi possono farci muovere nel modo flessuoso ed elastico degli animali.

I dieci animali sono:

  1. L’orso (sviluppa la qualità della pesantezza).
  2. L’aquila (rappresenta la leggerezza).
  3. Il gallo (rappresenta l’equilibrio).
  4. La tigre (sviluppa la potenza e la determinazione nell’attacco).
  5. Il drago (rende il corpo simile ad una molla in tensione).
  6. La scimmia (sviluppa l’astuzia e l’agilità).
  7. La rondine (sviluppa la rapidità negli spostamenti).
  8. Il cavallo (sviluppa la potenza nell’attacco).
  9. Il serpente (rappresenta la capacità di aderire e avvolgere).
  10. Il falco (allena la velocità e rapidità nelle braccia).

Le qualità più importanti che un praticante deve possedere sono quelle dell’aquila e dell’orso.

LE SEI ARMONIE (Liu He): Il principio delle sei armonie contempla tre armonie esterne e altrettante interne.

Armonie Esterne: riguardano la sincronizzazione motoria e la connessione strutturale interna del corpo.

  • Mano in armonia con piede
  • Gomito in armonia con ginocchio
  • Spalla in armonia con anca

Armonie Interne: lo studio di questi principi permette di riscoprire e attivare il profondo legame tra mente, cuore e corpo.

  • Spirito in armonia con l’Intenzione
  • Intenzione in armonia con l’Energia
  • Energia in armonia con la Forza
XIN JI QUAN
MARTEDI’ VENERDI’
RAGAZZI  e  ADULTI 19.30 / 21.30 19.30 / 21.30

 

-->